Sponsor
Partners

PostHeaderIcon

Si è svolta questa domenica, 7 agosto, la decima edizione del Giro delle Creste, il trail del Monte Guglielmo, organizzato dal CAI di Pisogne e ASD Fuoricorsa con l’aiuto e la collaborazione dell’amministrazione comunale e di numerosi Gruppi ed Associazioni di Volontariato locale.

Alla partenza del circuito, a Grignaghe (frazione montana di Pisogne) erano 180 i runners, provenienti da tutta la Lombardia: un ottimo numero, visto e considerato il che nella stessa giornata erano diverse le gare organizzate in Valcamonica.

Il circuito del Giro (che rispecchiava quello dell’ultima edizione) ha visto percorrere gli atleti 19 chilometri e 300 metri, da Grignaghe alla sommità del Monte Guglielmo (mt. 1980 s.l.m.) e ritorno (con un dislivello di 1300 metri).

Nella gara maschile, il primo posto è andato a Luca Magri, atleta della Corrintime, che ha tagliato il traguardo in 1h 43’ 31”. L’alto tasso tecnico ha tenuto vivo il trail fino alla fine: la parte in salita ha sempre visto al comando Marco Maini, tesserato Newathletic Sulzano, transitato al GPM del Dosso della Pedalta con circa 20” di vantaggio su Magri, che ha però confermato le sue doti da discesista e ha dapprima raggiunto e poi staccato il concorrente; quasi 3 minuti il suo vantaggio all’arrivo a Grignaghe. Maini (1h 46’ 14” all’arrivo), frenato da una contrattura che non gli ha permesso di esprimersi al meglio nella parte finale del tracciato in discesa, ha riconosciuto con estrema correttezza e spirito agonistico il valore del vincitore. Terza piazza per Manuel Cristini (Valetudo Skyrunning, 1h 46’ 52”), posizione mantenuta per tutta la gara. In rimonta invece Franco Bani (Newathletic Sulzano) segnalato in quinta posizione nel tratto iniziale della gara, ma che ha chiuso con un ottimo quarto posto, superando Eugenio Ducoli (Atletica Paratico)

La gara femminile è stata dominata, dal primo all’ultimo metro, da Nadia Franzini, dell’Atletica Paratico (a Grignaghe in 2h 13’ 28”). Che ha inflitto quasi 10 minuti di distacco alla seconda classificata, Lara Bonora (Freezone, 2h 22’ 02”). Sul podio anche Daniela Saiani, dell’Atletica Concesio (2h 24’ 37”).

“La soddisfazione è alta – hanno commentato a caldo gli organizzatori del Giro – ed i pareri sono stati positivi da parte di tutti i concorrenti. Il valore aggiunto del nostro trail è e sarà sempre il paesaggio: il panorama mozzafiato che accompagna i runners lungo tutto il percorso è veramente spettacolare. Lo sguardo puo’ spaziare dal Sebino al Garda, dalla pianura alle Alpi e le Dolomiti. Crediamo – chiudono i membri dello Staff – di avere dimostrato di potere inserire la nostra Gara nel panorama delle più interessanti e spettacolari di tutto il Nord Italia”.

IMG-20160807-WA0028

IMG-20160807-WA0049

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I Commenti sono chiusi

Gallery
Statistiche